Abruzzo, Anas: affidati i lavori di ripristino del viadotto San Gabriele lungo la ex ss80 “del Gran Sasso d’Italia” nel centro abitato di Teramo

  • I cantieri partiranno entro la prima decade di giugno compatibilmente con le condizioni dettate dall’emergenza covid 19

L’Aquila 30 aprile 2020

Anas (Società del Gruppo FS) ha affidato i lavori di ripristino del viadotto San Gabriele sito sulla rete stradale gestita dal Comune di Teramo.

L’intervento si inserisce nell’ambito degli “Interventi urgenti di messa in sicurezza e ripristino della viabilità delle infrastrutture stradali interessate dagli eccezionali eventi sismici che hanno colpito i territori delle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo a partire dal giorno 24 agosto 2016” nei quali Anas, in qualità di Soggetto Attuatore di Protezione Civile, ha sia il compito di provvedere al coordinamento degli interventi di messa in sicurezza e rispristino della viabilità delle infrastrutture stradali rientranti nella competenza delle Regioni e degli Enti locali interessate dai predetti eventi sismici sia di provvedere direttamente, come nel caso del viadotto San Gabriele, alla progettazione e alla esecuzione di tali interventi.

La Struttura Territoriale Anas in Abruzzo ha il compito di provvedere alla esecuzione dell’intervento per il quale, a seguito di individuazione delle criticità e inserimento nel 1° Stralcio di Programma, è stato elaborato e approvato un progetto di ripristino e miglioramento sismico del viadotto per un importo complessivo di investimento di euro 3.040.000,00 per il successivo affidamento dei lavori.

L’opera, che venne realizzata negli anni settanta per consentire di bypassare il Centro Abitato di Teramo, è composta da 9 campate con una lunghezza media di 33 m ed una lunghezza complessiva di 300 m e costituisce importante via di accesso al centro della città dalla parte est.

Gli interventi previsti riguardano nello specifico interventi di rinforzo delle pile, delle spalle e della soletta di impalcato oltre alle opere accessorie come barriere di sicurezza, pavimentazione e i canali di scarico delle acque.

Gli interventi verranno effettuati garantendo il transito veicolare mediante senso unico alternato e pertanto senza interruzioni di traffico.

L’affidamento dei lavori è stato effettuato mediante Accordo Quadro specifico attivo presso la Struttura Territoriale Abruzzo all’ Impresa l’RTI COGEMA SRL (mandataria); MERIDIONALE COSTRUZIONI GROUP SRL – LAVORITALIA SRL UNIPERSONALE.

L’importo dell’investimento da parte di Anas per la realizzazione del viadotto ammonta ad oltre 3 milioni di euro il cui avvio è previsto entro la prima decade del mese di giugno compatibilmente con le condizioni dettate dall’emergenza Covid-19.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che in ottemperanza alle disposizioni governative per l’emergenza Coronavirus è importante limitare i viaggi (#iorestoacasa). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148