Vai direttamente al contenuto saltando i menu di navigazione

Menu di navigazione 0

Menu di navigazione 1

Percorso corrente nel sito

Menu di navigazione 2

Come sono stati definiti e classificati gli interventi


Il Soggetto Attuatore dopo aver individuato le criticità - in condivisione con Amministrazioni ed Enti gestori - ha definito gli interventi da effettuare per superarle.

Per classificare la tipologia di intervento sono state utilizzate 4 classi da A a D.

Categoria di Intervento – Legenda Categoria di Intervento – Legenda

Per alcuni casi si è stabilito di operare in due fasi successive: la prima di immediato intervento per il pronto ripristino o la messa in sicurezza, la seconda per il superamento definitivo della criticità.

Di seguito le tabelle degli interventi di prima e seconda fase per ciascuno stralcio.

1 ° stralcio del Programma - interventi di prima e seconda fase per ente gestore 1 ° stralcio del Programma - interventi di prima e seconda fase per ente gestore

Dall’analisi degli interventi sopra identificati, risulta che circa il 40% dell’importo complessivo è necessario per il ripristino e la messa in sicurezza di opere d’arte. Barriere, protezioni ed interventi sui versanti assorbono invece circa il 24% dei fabbisogni, mentre gli interventi sul corpo stradale circa il 30%.


2 ° stralcio del Programma - interventi di prima fase per ente gestore 2 ° stralcio del Programma - interventi di prima fase per ente gestore

2 ° stralcio del Programma - interventi di seconda fase per ente gestore 2 ° stralcio del Programma - interventi di seconda fase per ente gestore

Dall’analisi degli interventi sopra identificati, risulta che circa il 40% dell’importo complessivo è necessario per il ripristino e la messa in sicurezza del corpo stradale. Barriere, protezioni ed interventi sui versanti assorbono invece circa il 31% dei fabbisogni, mentre gli interventi sulle opere d’arte solo il 5%.